Ricerca lavoro: quello che devi sapere per vincere il match! ⋆ Comincenter

Ricerca lavoro: quello che devi sapere per vincere il match!

“Il lavoro come lo conosciamo non esiste più.” Abbiamo sentito questa frase un milione di volte. Ma com’è questo benedetto mondo del lavoro oggi?

Richiede non solo sapere e saper fare ma anche “saper essere”: curiosi, creativi e intraprendenti.

Dal momento del diploma o della laurea a quello in cui finalmente (forse) troviamo lavoro c’è questo lasso di tempo in cui siamo impegnati a prodigare tutte le nostre energie nell’inviare curricula, a iscriverci su tutti i siti di agenzie per il lavoro, nel cercare febbrilmente annunci su giornali, internet… molti di noi giocano anche l’estrema carta del centro per l’impiego o aspettano un nuovo concorso pubblico (masochisti!)

Se pensiamo ancora di trovare lavoro come hanno fatto i nostri genitori, che basti distribuire il curriculum Europass come i volantini del prossimo party in discoteca, trovare un posto fisso a scadenza mai o di lavorare in un’azienda a gerarchia fissa, dove l’unica cosa che dobbiamo fare è eseguire automaticamente degli ordini che vengono dall’alto… stiamo proprio prendendo la strada sbagliata!
Non scoraggiamoci. Le strategie, gli strumenti e le opportunità ci sono, ma il primo passo da fare è voler essere protagonisti del cambiamento: in una parola pro-attività.

Ecco cosa cercano le aziende: niente scalda-sedie, niente robot. Mettersi in gioco ogni giorno, usare ogni fibra delle nostre cellule cerebrali, portare valore aggiunto.
Abbiamo accennato a tre keywords senza le quali “ma dove ti avvii”?

Curiosità, creatività e intraprendenza.

“Perché?” É la domanda che dobbiamo fare più stesso a noi stessi. Osservare i problemi da tutte le angolazioni e le distanze, per trovare una soluzione.
Perché quell’azienda dovrebbe scegliere proprio me tra tanti? Cosa posso fare io per loro?

Perché la gente dovrebbe leggere il mio post? Quali vantaggi o informazioni utili può dare?
“PERCHÉ!!??”

Va da sé che solo quando ci chiediamo questo santo perché e abbiamo analizzato, riflettuto, sappiamo tutto di quel problema o di quella situazione, possiamo essere creativi e trovare le soluzioni più funzionali.
Infine… non aspettiamo che le cose cadano dal cielo come il meteorite del Buondì… nella realtà non succede.
Intraprendenza: sappiamo il problema, sappiamo la soluzione… cosa aspettiamo a metterla in campo? Cosa aspettiamo a mettere a frutto i nostri sforzi?
Ok… detta così è facile.

Ma il foglio del come? Cioè come si fa?

Sono tre gli step da salire per diventare un perfetto candidato. Quindi tuta da ginnastica, scarpe comode e preparati a sudarti il titolo come Rocky.

1) Lavorare su se stessi: conoscere e riconoscere le proprie attitudini e poi renderle concrete e chiare anche al recruiter che leggerà il tuo resume (che è un po’ il nuovo modo figo di dire Curriculum vitae). “Buone attitudini al lavoro di gruppo” e “ottime competenze nel problem solving“… non significano una mazza. Cosa sai fare in realtà? Chi sei davvero? Hai al max 10 secondi per dirlo con un foglio.

2) Conoscere le dinamiche del mercato, informarsi, vedere a quale bivio sta svoltando il mondo del lavoro per iniziare a correre, anticiparlo e trovarti faccia a faccia con il tuo futuro impiego.

3) Obiettivi, strategie e strumenti. Non si finisce mai di studiare e bisogna essere costantemente aggiornati. È dannatamente vero. Dove ti vedi fra cinque anni? Focalizza quel momento e studia tutti i passi, le mosse, i competitor, le aziende. Gioca a Risiko: fissa la missione e fai le tue mosse per vincere.

BONUS) Vieni al Comincenter, perché qui abbiamo studiato e sperimentato il Career tools: un percorso per affiancarti ed aiutarti ad allenarti come Balboa e diventare un perfetto giocatore di Risiko.

Quando avrai chiaro che l’europass serve solo per i concorsi pubblici (e forse neppure), che dietro un annuncio o un’agenzia di lavoro ci sono persone che hanno davvero poco tempo da perdere, che se non sai nemmeno tu chi sei e cosa vuoi fare perché dovrebbero saperlo gli altri (?) e che hai studiato le mosse per raggiungere il tuo obiettivo, puoi iniziare a cercarti seriamente un lavoro.
Good Luck!

Definisci obiettivi, raccontati al meglio, cerca il tuo lavoro

Career Tools è il percorso di formazione pensato per chi cerca o vuole cambiare lavoro. Oggi le competenze…

Corso di stampa 3D

Il primo corso di Stampa 3D nel Fablab del Comincenter!  Sede del corso: POTENZA min 10 iscritti -…

Corso Instagram con Ilaria Barbotti e Sara Melotti.

Non perdere questo appuntamento unico! Ilaria Barbotti, presidente di IgersItalia insieme a Sara Melotti, fotografa professionista esperta in…

Web e Turismo

Scrivere contenuti di qualità -15€ ai primi 5 iscritti!
[foto “Creative commons rocky balboa. feb. 24th 2015. 20h50 (19:50 gmt). d8” by Alatele fr on Flickr.com used by CC BY-SA 2.0 / text added]

Manuela Stefanelli
Imprenditrice, grafico pubblicitario, amo il lavoro che faccio. Ho scommesso su me stessa nel mio territorio: la Basilicata. Sono mamma di Francesco, un bimbo meraviglioso che per fortuna mi dà tanto lavoro da fare. Sono una donna come tante, che assolutamente non rinuncia ai suoi spazi e lotta contro il tempo per conciliare e tenere in equilibrio il mondo intorno a sé. Ho una sola certezza: non esistono certezze, nella vita bisogna essere pronti a tutto e adattarsi con onestà e dignità alle sfide quotidiane.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.