Angela: Dal JobLab sono uscita grintosa, esplosiva, cambiata.

Da scettica, confusa, errante, indeterminata sono entrata a far parte del JobLab e da grintosa, esplosiva, cambiata ne sono uscita. Il JobLab è stato un percorso introspettivo, in cui bisognava tirar fuori sè stessi, senza girarsi troppo intorno. Dato chiama domanda diceva qualcuno, e poche frottole giravano. Abbiamo ritrovato gli obiettivi che ci fanno sorridere gli occhi mentre li descriviamo o interessi con radici salde pronte ad esplodere. Ci siamo posti domande che non ci ponevamo da secoli e che sono lo spirito delle nostre azioni. Risposte che faranno si che ogni talento ed ogni obiettivo troverà espressione nel mondo del lavoro. “Mondo del lavoro” appare StarWarsiano e pieno di strani alieni, ma con i quali ora è possibile parlare la stessa lingua.

Ognuno sa ciò che vuole e il JobLab ha dato una luce ad ogni obiettivo in maniera tale da poterlo concretizzare, davvero. Dato chiama domanda: Dalle piattaforme di Google (Alerts, Trends, Gmail) ai programmi di sponsorizzazioni contenuti, dall’analisi dei numeri legati al business del Social Networks alle nuove forme di sviluppo contenuti, da Buffer ai Webinar, dalla ricerca semplice su Linkedin alla ricerca avanzata delle Boolean Searchs e X-Ray, dall’e-learning certificato al Personal Branding, da TrendsDigital a LookLive, dalla creazione dei contenuti all’interno del curriculum allo sviluppo delle KPI.

Dato chiama domanda: Ognuno ha portato qualcosa con se, il supporto di Luca è stato semplicemente eccezionale, coerente, costante e professionale. Il supporto e gli strumenti concreti, chiari e precisi forniti da Luca sicuramente eccedono il costo monetario del corso. Corso, monetario, ROI, costi, prezzi, social, economia, business. A me queste parole piacciono e ho interesse. Se ho l’interesse e ho gli strumenti, l’obiettivo si raggiunge. Quasi matematico; fa meno paura ora? 😉

Un abbraccio gigante a Rosa Maria e Nicolo!

 

Angela Andrisani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: